‘Operazione Nemesis’ celebra il centenario del genocidio armeno

La graphic novel rende omaggio al tormentato passato degli armeni e risveglia la coscienza del mondo civile

Genocidio Armeno

Pubblicata dalla Devil’s Due Entertainment e già in vendita su Amazon.com, Operazione Nemesis racconta la storia di Soghomon Tehlirian, rivoluzionario che nel 1921 uccise a Berlino il Primo Ministro turco Talaat Pasha. Processato per omicidio, la giuria non se la sentì di considerare Tehlirian colpevole per la morte di un uomo che aveva sulla coscienza lo sterminio di oltre un milione e mezzo di armeni.

Genocidio Armeno

tratta da bleedingcool.com

Taner Akçam fu il primo storico turco ad ammettere il genocidio armeno cominciato nel 1915, tuttavia ancora oggi è fortissima e protetta dalla legge la revisione storica di quanto realmente accaduto. Il governo turco attuale si pone in linea con il suo passato negazionista riguardo al genocidio, tanto che nel 2005 ha introdotto nel codice penale il famigerato articolo 301, con cui ogni insulto rivolto all’integrità nazionale viene considerato crimine. La questione armena non esiste: questa è la verità che la Turchia vuole far passare appellandosi a cavilli giuridici ed attribuzioni di responsabilità inesistenti. La verità è ben diversa, la documentazione esistente in merito è copiosa al punto che «il genocidio armeno è elevato al massimo livello di incontestabilità» (Guenter Lewy, 2006).

Il massacro fu portato avanti con fredda razionalità e precisione. Cominciò il 24 aprile, giorno in cui ad oggi gli armeni sparsi in tutto il mondo celebrano la tragica ricorrenza. Prima l’arresto degli intellettuali, poi la chiamata alle armi di tutti gli uomini dai 18 ai 60 anni, infine la deportazione di donne, vecchi e bambini nel deserto. Chi non moriva di fame e stenti veniva brutalmente ucciso. Franz Werfel ci racconta anche della resistenza armena sulle montagne anatoliche, un disperato tentativo di sopravvivere alla macchina mortale dei Giovani Turchi. (Franz Werfel, 1933). I dispacci di ambasciatori e consoli americani ed europei, piuttosto che di missionari e soldati di stanza in Anatolia, riferiscono di un orrore nuovo, organizzato, lento, burocratizzato. (Guenter Lewy, 2006; Gérard Dédéyan, 2002; A. Mahler Werfel, 1985).

La graphic novel scritta da Josh Blaylock e disegnata da Hoyt Silva si basa principalmente sulla testimonianza dell’ambasciatore americano Morgenthau, di stanza in Anatolia durante gli anni del genocidio. Non si tratta quindi di un semplice fumetto, di invenzioni frutto dell’immaginazione degli autori: è storia, è verità. Operazione Nemesis va oltre il rendere omaggio al vendicatore solitario sopravvissuto alla barbarie turca: non si tratta più solo di commemorare i morti, ma di risvegliare le coscienze.

A stupire purtroppo è che debba essere una forma di comunicazione ‘marginale’ a trasmettere la conoscenza dei fatti realmente avvenuti, e non il libro di storia. Ciò fa capire quanto la questione armena sia ancora oggi un argomento sommerso. Il riconoscimento ufficiale del genocidio da parte della comunità internazionale non è unanime. L’Unione Europea ha fatto il suo dovere nel 1987, molte nazioni hanno condannato il massacro tramite azioni parlamentari nel corso degli anni ed è del 2010 il richiamo di Obama a guardare i fatti storici per quello che sono stati. Si tratta però ancora, purtroppo, di episodi sporadici.

Questa graphic novel ha il merito e la capacità di diffondere le informazioni più velocemente di quanto farebbe l’ambito accademico, quindi ben venga ogni mezzo collaterale capace di formare le menti, risvegliare le coscienze e responsabilizzare l’azione.
Giustizia sociale e responsabilità civile: ecco come riassumere Operazione Nemesis.
Più sapremo, meno potremo giustificare la nostra indifferenza.

Fonti:

  • Guenter Lewy, Il massacro degli armeni: un genocidio controverso, Torino, Einaudi, c2006.
  • Alma Mahler Werfel, Autobiografia, Roma, Editori Riuniti, 1985.
  • Gérard Dèdéyan, Storia degli armeni, Milano, Guerrini e Associati, 2002.
  • http://www.rhymeswithgeek.com/operation-nemesis-a-true-story-of-genocide-and-revenge/
Autore: · Email

.