Oggi nel 1930 inizia la costruzione della diga di Hoover

In questo giorno, nel 1930, inizia la costruzione della diga di Hoover. Nel corso dei successivi cinque anni, più di 21.000 uomini avrebbe lavorato senza sosta per produrre quello che sarebbe stata la più grande diga del suo tempo, oltre che una delle più grandi strutture artificiali nel mondo.

Diga di Hoover

La diga di Hoover (Hoover Dam o anche nota come Boulder Dam) è una diga di tipo arco-gravità in calcestruzzo armato realizzata nel 1935 e situata nel Black Canyon lungo il corso del fiume Colorado, sul confine tra lo Stato dell’Arizona e del Nevada. Per la sua realizzazione furono impiegati 3.400.000 m3 di calcestruzzo, che consentirono di realizzare una struttura alta 221 m e lunga 201 m alla base. Al momento del suo completamento era il più grande impianto di produzione di energia idroelettrica e anche la più grande struttura in calcestruzzo degli Stati Uniti.

Anche se la diga è stata eretta solo in cinque anni, la sua costruzione ha impiegato quasi 30 anni. Arthur Powell Davis, un ingegnere della Bureau of Reclamation, ha preparato una relazione tecnica con la sua visione della diga di Hoover nel 1902 e questa è diventata il documento guida per la realizzazione dei progetti ed iniziare realmente i lavori della diga nel 1922.

Herbert Hoover, il presidente 31 degli Stati Uniti e un ambientalista impegnato, ha giocato un ruolo fondamentale nel rendere la visione di Davis ‘una realtà. Come segretario del commercio nel 1921, Hoover si dedicò alla costruzione della diga a Boulder Canyon in Colorado. La diga avrebbe dovuto fornire il controllo delle inondazioni che accadevano ogni anno per prevenire i danni alle comunità agricole a valle nei periodi di disgelo quando dalle Montagne Rocciose la neve sciolta si univa al fiume Colorado. Inoltre, la diga avrebbe permesso l’espansione dell’agricoltura irrigua nel deserto, e un approvvigionamento affidabile di acqua per Los Angeles e altre comunità della California del sud.

Anche con il sostegno esuberante di Hoover e un consenso regionale attorno alla necessità di costruire la diga, l’approvazione del Congresso e la cooperazione degli stati coinvolti erano lenti ad arrivare. Per molti anni i diritti dell’acqua erano stati una fonte di scontro tra gli stati occidentali che avevano interessi verso il fiume Colorado.

Una volta risolte le questioni politiche ed aver svolto i preparativi, la costruzione della diga di Hoover fece un balzo in avanti: gli appaltatori terminarono il loro lavoro due anni prima del previsto con budget di costruzione da milioni di dollari.

Oggi, la diga di Hoover è la seconda diga più alta del paese e la 18° più alta del mondo. Essa genera sufficiente energia ogni anno per servire oltre un milione di persone ed è definita dalle parole dell’artista Oskar Hansen come “un monumento al genio collettivo realizzato con gli sforzi della comunità per un bisogno o ideale comune.”

 

Video dedicato alla diga di Hoover:

Esperto di grafica, è l'ideatore, il realizzatore e il deus ex machina della struttura della fanzine. L'eloquenza non è il suo forte, ma con forme e colori riuscirebbe a comunicare qualsiasi cosa. Nel tempo libero strimpella con la sua chitarra. Performance preferita, con voce che non ti aspetti: wish you were here.