Slotmob a Verona: un evento cittadino per dire «no» all’azzardo

Slotmob a Verona per premiare i bar che hanno deciso di non mettere o togliere le slot machines

Sabato 10 ottobre, al Bar de Giulietta di via del Pontiere, 21, i cittadini e le associazioni di Verona, con il patrocinio del Comune, realizzeranno uno Slotmob per premiare un’attività che ha deciso di non mettere le slot machines e per far fronte al problema dell’azzardo.

Dalle ore 10.00 alle ore 18.00, lo Slotmob prevederà due momenti: la mattina, il sociologo Maurizio Fiasco e il giornalista di Avvenire Antonio Maria Mira accoglieranno alcuni alunni dell’Istituto professionale statale Michele Sanmicheli per fornire loro informazioni sull’azzardo riguardanti la città di Verona; il pomeriggio, dopo aver pranzato insieme (a spese proprie), i cittadini parteciperanno ad attività ludiche organizzate dall’associazione Hermete e saranno coinvolti nel calcetto balilla a undici fornito dall’Associazione Le Alte Bowling per riscoprire e promuovere il “gioco come bene relazionale”. Durante l’iniziativa verrà presentato il Manifesto contro l’azzardo redatto e firmato da numerosi esperti, associazioni ed esponenti della società civile per contrastare il fenomeno.

slotmob a Verona

Con lo Slotmob, evento diffuso su tutto il territorio nazionale e promosso dall’omonima associazione apartitica, si persegue l’obiettivo di lanciare un messaggio chiaro agli esercenti che, per motivi umanitari, hanno deciso di non cedere alle tentazioni dell’azzardo, alle istituzioni, perché forniscano ai cittadini gli strumenti necessari per tutelarsi, e alla popolazione locale, affinché si impegni attivamente ad agire nella propria città.

L’idea dello Slotmob

L’idea dello Slotmob nella città scaligera è nata lo scorso settembre 2014 come proposta di cittadinanza attiva all’evento C.Attiva Verona: una tre giorni di conferenze, dialogo e condivisione di buone pratiche di cittadinanza attiva, svoltasi a Villa Buri, dal 18 al 21 settembre (2014); realizzata dai giovani per un Mondo Unito di Verona, grazie alla promozione dell’associazione Mondo Unito onlus, al patrocinio del Comune e al sostegno e alla partecipazione delle associazioni e dei cittadini veronesi.

Durante la serata dedicata all’azzardo, ha preso vita l’idea di realizzare uno Slotmob a Verona che sarà promosso e organizzato dall’Associazione Mondo Unito Onlus, dall’Associazione Giochi Antichi (A.G.A.), dall’Associazione Vivi in Europa, da Libera – coordinamento Verona, da VERonettAmica Onlus, da Hermete Cooperativa Sociale Onlus, Self Help e dall’associazione LeAlte Gladiators Asd (affiliata FICB).

Ecco i documenti dell’evento Slotmob: il progetto, il comunicato stampa e il volantino.

Eloquente (forse un po' troppo), è la voce più critica del gruppo. Si occupa principalmente di mass media convenzionali e non. Appassionato di cucina, è un bibliofago e passa il tempo libero a scrivere di tutto e di più. Autore preferito: il comisano Gesualdo Bufalino.